WOMEN IN PALESTINA. LA COOPERAZIONE VISTA CON GLI OCCHI DELLE DONNE

Mostra realizzata nell’ambito del Progetto “Haleeb Baladi – Supporto alla Filiera Corta di Qualità dei Prodotti Caseari nell’area C di Gerusalemme”

Data e Luogo della prima esposizione: Dal 18/05/2019 al 01/06/2019 c/o Palazzo Albertini Forlì

La mostra è stata realizzata nell’ambito del Progetto “Haleeb Baladi – Supporto alla Filiera Corta di Qualità dei Prodotti Caseari nell’area C di Gerusalemme” finanziato dalla L.R. 12/2002 dell’Emilia-Romagna.

Il progetto interviene sulla filiera corta (raccolta, trasformazione e distribuzione del latte) nel settore lattiero-caseario in cui lavorano tradizionalmente le donne in tre realtà basate sulla produzione familiare di cui la cooperativa “Beit Al Karma” di Beir Doqqu è capofila del processo. L’obiettivo è migliorare ed ampliare la produzione del latte nelle aziende familiari, garantire un conferimento del latte più sicuro dal punto di vista igienico-sanitario, qualificare i processi di trasformazione, lavorazione del latte e di impacchettamento dei prodotti, allargare l’ambito di distribuzione dei prodotti ed aumentare il numero delle aziende familiari coinvolte, occupando più donne. Il progetto interviene sulla mancanza di strumenti adeguati per la lavorazione e la conservazione dei prodotti che impediscono il salto di qualità nello stoccaggio del latte e nella trasformazione dei prodotti caseari e sulla standardizzazione e qualificazione del processo produttivo, con adeguate consulenze a supporto. Inoltre l’azione intende migliorare la governance delle associazioni coinvolte, favorendo i principi sociali e di solidarietà e supportando la sostenibilità economica, sociale e ambientale. Con la qualificazione della filiera corta (l’aumento di capacità di produzione, la qualificazione del processo ed il miglioramento dell’accesso al mercato dei prodotti caseari in area palestinese) aumenta anche il reddito delle donne e si amplia la loro possibilità di lavoro. A questo percorso di qualificazione della produzione con una formazione specifica dedicata alle donne, finalizzata a migliorate le loro capacità tecniche, si accompagna la formazione e la conoscenza dei propri diritti al fine di aumentare la tutela e la rappresentanza delle donne all’interno delle associazioni e delle cooperative. Il miglioramento del reddito garantisce migliori rapporti di forza per le donne nell’economia locale e contemporaneamente pone le premesse per una migliore tutela dei loro diritti come lavoratrici e come donne.

Video di presentazione della mostra:

Foto della disposizione della mostra allestita in Sala Albertini:

No responses yet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *